Storia

Un secolo di storia

Nel  1908 Renoir si stabilisce alle Collettes, una magnifica tenuta che racchiude ulivi e alberi d'agrumi e da dove si gode di un magnifico panorama che si estende fino al Cap d'Antibes.
Il clima gli si confà, la luce ed il paesaggio lo incantano, ed è sempre a Cagnes-sur-Mer che Renoir si accosta alla scultura per la prima volta.

Non potendo più servirsi liberamente delle mani, il Maestro fa appello ad un giovane allievo di Maillol, Richard Guino, il quale lo assiste nella scultura con intelligenza e sensibilità. 
Indebolito a causa della malattia, Renoir dipinge fino alla sua morte con gioia e frenesia, lasciando trapelare nei quadri la sua gioia di vivere. 

Il Museo Renoir costituisce una preziosa testimonianza dell'universo creativo del maestro con le sue dodici tele, i suoi mobili d'epoca, il suo atelier ed i suoi oggetti personali.



Sotto la luce del Maestro

Cagnes-sur-Mer è veramente impregnata della luce di Renoir.
Nel 2008 è stato celebrato il centenario dell'installazione del Maestro impressionista a Cagnes-sur-Mer.

Renoir continua ancora oggi ad appassionare, tantoché il regista Gilles Bourdos gli ha dedicato un film uscito al cinema il 2 gennaio 2013, interpretato da Michel Bouquet.
Vedi il trailer del film "Renoir"